Servizi Trattati

I servizi trattati nello studio fisioterapico vanno dalla rieducazione funzionale alla terapia fisica strumentale, dalle preparazioni sportive personalizzate all'attivitá di personal trainer.

 

 

 

RIEDUCAZIONE FUNZIONALE

Riabilitazione

  • post traumatiche (distorsioni, lussazioni, fratture, strappi e stiramenti muscolari, legamentosi, tendinei, colpi di frusta, politraumi,…);
  • post chirurgiche ( menisco, legamento, protesi, osteosintesi, fissatori esterni, lussazioni di spalla/instabilità, …);
  • degenerative (sindrome da conflitto o periartrite, lesione della cuffia dei rotatori, borsite, artrosi, tendiniti, lesioni tendinei,…);
  • colonna vertebrale (cervicalgia, lombargia, dolori vertebrali, protrusione discale, ernie discali, instabilità, stabilizzazioni vertebrali,…);
  • età geriatrica (artrosi, chirurgia protesica, osteoporosi, cedimenti vertebrali, sindrome da immobilità, …);
  • neurologica (lesioni nervose periferiche e centrali, morbo di Parkinson, sclerosi multipla, emiplegia).
  • « Indietro

    Rieducazione sportiva

    Con rieducazione sportiva si intende tutta la rieducazione che si pone come obiettivo il ripristino delle strutture lesionate in un "atleta" che pratichi sport a qualsiasi livello. Le lesioni considerate possono essere di natura traumatica (lesione muscolare, distorsioni articolari, lesioni legamentose) o da iperuso strutturale (tendiniti, tendinosi). In entrambi i casi vi sarà una fase acuta in cui la rieducazione si proporrà di ridurre l'infiammazione e il dolore tramite terapie fisiche e manuali (massaggio terapeutico, bendaggio funzionale, terapia fisica, …) e una fase post-acuta in cui si lavorerà in palestra per il ripristino delle strutture lesionate con esercizi rieducativi specifici.
    « Indietro

    Bendaggio funzionale

    Pratica molto usata in ambito sportivo ma non solo.
    In fase acuta permette di immobilizzare un'articolazione o limitare la funzione di un distretto muscolare o tendineo, permettendo comunque il movimento dell'articolazione. In fase post acuta e di recupero permette di riprende le normali attività quotidiane e sportive in sicurezza proteggendo la parte lesa.
    « Indietro

    KinesioTaping

    Originariamente sviluppato in Giappone più di 25 anni fa dal Dr.Kenzo Kase, è una tecnica basata sul processo di guarigione naturale del proprio corpo. Kinesio Taping® dimostra la sua efficacia attraverso l'attivazione dei sistemi neurologici e circolatori. La tecnica ha quattro principali effetti fisiologici:
    1. Corregge la funzione muscolare
    2. Aumenta la circolazione del sangue/linfa
    3. Riduce il dolore
    4. Assiste nella correzione di allineamento l'articolazione
    « Indietro

    Kinesiologia

    E' una particolare terapia manipolativa usata in fisioterapia che si prefigge la riabilitazione e la rieducazione funzionale di singoli muscoli o gruppi muscolari o dell'intero organismo. La Kinesiterapia si divide in: Kinesiterapia passiva: il terapista esercita sul paziente, che resterà passivo, tecniche particolari al fine di gestire in modo appropriato il movimento della parte del corpo da trattare.
    Kinesiterapia attiva: il paziente agisce in modo attivo sotto la direzione e la supervisione del terapista che gli farà eseguire gli esercizi più idonei.
    Durante la seduta di Kinesiterapia attiva sarà possibile usare elastici, palloni, bastoni, tappetini, per facilitare o rendere più difficoltoso il movimento a seconda dello scopo.
    E' una terapia indicata nei casi di necessità di recupero muscolare ed articolare e non ci sono
    controindicazioni.
    « Indietro

    Rieducazione Prioricettiva

    Con il termine di rieducazione propriocettiva, si intendono tutte le metodiche e gli esercizi mirati a stimolare e rieducare la sensibilità propriocettiva, quella, cioè, che ci permette di conoscere anche ad occhi chiusi la posizione del nostro corpo e dei suoi segmenti nello spazio.
    Particolari recettori raccolgono i segnali di origine periferica, trasmettendoli al sistema nervoso centrale che elabora le informazioni ricevute e le integra con altre afferenze (visive, labirintiche), per organizzare adeguate risposte motorie.
    La funzione dei propriocettori è quindi fondamentale per regolare il tono muscolare, la postura e la corretta esecuzione dei movimenti.
    « Indietro

    Riatletizzazione

    La riatletizzazione è l'ultima fase del percorso rieducativo, nella quale, sfruttando i principi dell'allenamento sportivo, si raggiunge il completo recupero delle capacità condizionali e delle abilità sport-specifiche dell'atleta.
    « Indietro

    Massoterapia

    E' l'arte di mobilizzare i tessuti del corpo o i segmenti di arti con delle manovre e tecniche manuali collegata a
    doti psicologiche ed individuali, che risultano dalla qualità personale accumulata con la passione, la pratica e
    l'esperienza.
    « Indietro

    Linfodrenaggio manuale

    Il linfodrenaggio manuale è una particolare tecnica di massaggio che permette il drenaggio linfatico dei tessuti. La tecnica con cui si esprime è costituita da una precisa manualità applicata sul corpo del paziente, attraverso una pressione molto leggera sulla pelle dello stesso e con un ritmo molto lento, rispettando la direzione di flusso della linfa verso le stazioni linfonodali.
    Oltre all'azione drenante dei tessuti, il linfodrenaggio ha un'azione sulla conduzione del dolore, con un effetto antalgico, ed un'azione sul sistema neurovegetativo, in particolare sul sistema parasimpatico, provocando un'inibizione del tono muscolare ed un miglioramento del trofismo tessutale.
    Il linfodrenaggio viene utilizzato principalmente per il riassorbimento degli edemi degli arti, formatosi per esempio in seguito ad asportazioni dei linfonodi : come l'edema dell'arto superiore dopo mastectomia.
    « Indietro

     

    TERAPIA FISICA STRUMENTALE

    T.E.N.S.

    L'azione antalgica della T.E.N.S. è basata sulla teoria del cancello, in cui vengono bloccate le afferenze nocicettive a livello midollare e attivato il sistema endorfìnico. Esistono in commercio diversi modelli di T.E.N.S.
    Indicazioni: indicata soprattutto nei dolori radicolari (lombosciatalgia, lombocruralgia, cervicobrachialgia); possiede un buon effetto anche su artralgie localizzate, nevralgie, post-erpetiche in fase non acuta, e sulla sindrome vertiginosa con nausea secondaria a colpo di frusta cervicoartrosi.
    Contro indicazioni: pace-maker, ischemia severa degli arti inferiori, donna incinta, malattie cardiovascolari, epilessia.
    « Indietro

    Ultrasuonoterapia

    E' una terapia fisica che utilizza l'azione terapeutica di vibrazioni acustiche con frequenza superiore al limite dell'udibile dall'orecchio umano.
    Esecuzione:

  • modalità a contatto diretto: la superfìcie corporea da trattare viene abbondantemente cosparsa di gel conduttivo e il fisioterapista appoggia la testina contenente il trasduttore piezoelettrico muovendola nella zona di cute da trattare per tutta la durata della seduta.
  • modalità ad immersione: la testina viene immersa in un recipiente contenente acqua a 37C. La parte da trattare e' immersa in acqua e posta a 2-3 cm dalla testina che emette ultrasuoni. Questa modalità viene usata soprattutto su mani e piedi, l'irregolarità delle struttura da trattare non faciliterebbe il trattamento.
  • Indicazioni: ematomi calcificati, contratture muscolari, tendinopatie, osteoartrosi.

    Controindicazioni: presenza di mezzi di sintesi metallici e protesi articolari , osteoporosi, pazienti sottoposti ad intervento di laminectomia se il punto di applicazione e' il rachide, aree dolorose vicino all'aia cardiaca, neoplasie, gravidanze, pace-maker, insufficienza venosa media e grave.
    « Indietro

    Magnetoterapia

    E' un particolare tipo di terapia fisica strumentale che utilizza apparecchiature generanti campi magnetici a bassa intensità e frequenza variabile. Gli effetti principali sono: antiedematoso, antalgico, antiflogistico, rigenerativo e trovano applicazione principalmente in:
    RESISTENZA: Quando riesce ad eseguire allenamenti generali e specifici con la intensità richiesta.
    GIOCO: quando non ci sono limiti al suo inserimento in squadra sia in allenamento che in partita.
    VELOCITA': quando riesce a eseguire gli stessi tempi precedenti all'infortunio sia con corse sia a navetta che rettilinee. Nella maggior parte dei casi ad un anno da un infortunio l'atleta deve essere riatletizzato. Non dobbiamo pensale che dopo aver subito un grave trauma , automaticamente ci si debba allenare in modo differenziato per il resto della carriera.
    « Indietro

    Elettrostimolazione

    Il principio dell'elettrostimolazione consiste nel stimolare le fibre nervose periferiche mediante piccoli impulsi elettrici trasmessi da appositi elettrodi posizionati sulla cute. Questo tipo di principio riproduce fedelmente i processi che partecipano alla contrazione muscolare che avviene volontariamente con il controllo del nostro cervello infatti grazie agli elettrodi sulla cute viene provocata un'eccitazione direttamente sul nervo motore mediante gli impulsi elettrici ottimali. Grazie a questo processo, il muscolo non può più distinguere tra una contrazione volontaria (provocata dal nostro cervello) ed una contrazione indotta elettricamente. Il muscolo è composto da fibre muscolari. Si distinguono vari tipi di fibre in funzione della loro velocità di contrazione: lente,intermedie e veloci. Di conseguenza l'applicazione deve essere studiata e valutata in base all'obbietivo e da dove si parte come livello muscolare quali: amiotrofia,rafforzamento,forza,forza esplosiva,resistenza aerobica e forza resistente.
    « Indietro

    PREPARAZIONI SPORTIVE PERSONALIZZATE

    Necessiti di una preparazione mirata allo sport da te praticato? Intendi migliorare o recuperare l'attività fisica a seguito di un trauma? Contattami, in base alle tue eseigenze preparerò un piano di allentamento specifico, atto a soddisfare le tue richieste.
    « Indietro

    PERSONAL TRAINER

    Il Personal Trainer (anche detto allenatore personale, e convenzionalmente indicato dalla sigla PT) è la figura professionale preposta a gestire in maniera individualizzata l'esercizio fisico di coloro che si avvicinano o praticano attività fisica per migliorare il proprio stato di salute o di forma fisica. Un'altra importante area di intervento del Personal Trainer è relativa all'educazione a stili di vita salutari e al ruolo di motivatore nell'ambito della pratica dell'attività fisica, agonistica e non.
    « Indietro

Photo Gallery

Costamagna Dr. Luca

Appuntamenti :
Il Dr. Costamagna riceve su appuntamento dal lunedi al venerdi dalle ore 7.00 alle ore 20.30, il sabato dalle ore 7.00 alle ore 17.00. Su richiesta possibile intervento a domicilio o presso sede diversa.

Iscritto all' A.I.FI. Associazione Italiana Fisioterapisti

Contatti

Fisio & Sport
Studio Fisioterapico Cuneo
Sede: Via Paralup, nr. 1 - 12100 Cuneo (CN)
Partita Iva: 03360900041

Telefono: (+39) 347.72 62 238
Indirizzo Mail: luca.costamagna@fisioesport.it